AF NOVAGESTA
No Profit

Menu

Cultura Assicurativa

HomeNotizieCultura Assicurativa
HomeNotizieCultura Assicurativa
Cultura Assicurativa

Cultura Assicurativa

da Staff

Il settore assicurativo, per le sue caratteristiche intrinseche, presenta una spiccata dimensione sociale. In effetti l’ assicurazione svolge la funzione di ammortizzatore sociale fornendo una risposta ai bisogni di sicurezza attraverso la sua attività caratteristica di gestione e copertura dei rischi.
Tale profilo sociale non trova tuttavia riscontro nella percezione del settore assicurativo da parte della collettività: emerge un problema di scollamento tra la dimensione sociale connaturata al servizio assicurativo e l’immagine dell’assicurazione.
In Italia la percezione della polizza assicurativa come “tassa da pagare” risulta particolarmente evidente se si procede ad un confronto con gli altri Paesi europei e si escludono le polizze auto.
Considerando solo le polizze rami elementari è evidente come allo stato attuale l’Italia sia un Paese sottoassicurato: gli italiani tendono ad acquistare l’assicurazione, e in particolare quella danni, principalmente come conseguenza dell’esistenza di un obbligo (es. Rc auto).
Gli altri rischi restano a carico dei singoli individui i quali ricorrono alla cosiddetta “autoassicurazione”.
 
Le cause della scarsa propensione assicurativa degli italiani risiedono in parte nelle caratteristiche del nostro Paese in cui è forte la presenza dello Stato e della garanzia di una serie di coperture pubbliche.
Benchè la collettività continui a percepire l’ente pubblico come il referente esclusivo di ogni domanda sociale, quest’ultimo non potrà reggere da solo il peso del crescente bisogno di protezione.
Il quadro che viene a definirsi nel Bel Paese conferma da un lato l’assenza di una cultura dell’assicurazione, dall’altro ribadisce la necessità di svilupparla per raggiungere gli standard dei principali Paesi europei .

cultura assicurativa assicurazioni protezione


30 07, 15

Articoli correlati